al MeMUS è in scena
Evento sospeso - Fiabe al Memus
dal 04 gennaio 2020 al 23 dicembre 2020

/ Mostre

 

EVENTO SOSPESO

Fiabe al Museo

I costumi, i figurini, i bozzetti, gli oggetti di scena del San Carlo

ispirati al mondo fantastico del Teatro


Mostra a cura di Giusi Giustino

 

In occasione dell’apertura della mostra “Fiabe al Museo”, promossa dal Teatro di San Carlo, sabato 4 gennaio alle ore 11.30 al Museo MEMUS, si esibiranno, in due formazioni -  un quartetto e un quintetto -  i giovani musicisti del Liceo Musicale Margherita di Savoia di Napoli - che accompagneranno il percorso “esplorativo” di un pubblico senza età, dai più piccoli ai più “adulti”, cui è dedicata l’esposizione.

Magica e fantastica, la mostra (a cura di Giusi Giustino) è una sorta di narrazione fiabesca che attraverso costumi, figurini, bozzetti e oggetti di scena, ricostruisce una parte importante della Storia della Musica ispirata al mondo delle favole, dove si potranno ammirare opere quali Gioachino Rossini con La Cenerentola, Rusalka (ispirata alla storia de La sirenetta) di Antonín Dvořák. E ancora Hänsel e Gretel di Engelbert Humperdinck, L’Enfant et les Sortilèges di Maurice Ravel, LHistoire de Babar di Francis Poulenc, Il carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns, Alice in Wonderland, Lo schiaccianoci, La bella addormentata di Pëtr Il'ič Čajkovskij e Cenerentola di Sergej Prokof'evSogno di una notte di mezza estate di Felix Mendelssohn-Bartholdy solo per citarne alcuni.

Quindi si potranno ascoltare pagine di Prokof’ev, Čajkovskij, Saint-Saëns, e altri autori ancora, dai giovani e talentuosi strumentisti napoletani che rispondono al nome di Varriale, Bianco, Puxeddu, Esposito, Testa, per il Quintetto di Fiati, Longobardi, Sauzullo, Catapano e D'iorio, invece, per il Quartetto d'archi, preparati dai Maestri Grima e Martignano.

 

***

 

Una mostra sotto l’albero, nel segno dei bambini. È il regalo che il MeMus, Museo e Archivio Storico del Teatro di San Carlo, ha voluto dedicare ai più piccoli in occasione delle festività natalizie.  Fiabe al Museo è il suggestivo titolo della mostra a cura di Giusi Giustino, Direttore della Sartoria del Teatro di San Carlo, visitabile dal 4 gennaio 2020 (apertura 9.00/19.00, domenica 9/15.00, mercoledì chiusura) e interamente incentrata sull’antico e inscindibile legame tra favola e musica. Un legame che ha compiuto prodigi sui pentagrammi di grandi compositori: basti pensare a Gioachino Rossini con La Cenerentola, alla favola nordica di Rusalka (ispirata alla storia de La sirenetta) di Antonín Dvořák. E ancora Hänsel e Gretel di Engelbert Humperdinck, L’Enfant et les Sortilèges di Maurice Ravel, LHistoire de Babar di Francis Poulenc, Il carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns, Alice in Wonderland, Lo schiaccianoci, La bella addormentata di Pëtr Il'ič Čajkovskij e Cenerentola di Sergej Prokof'evSogno di una notte di mezza estate di Felix Mendelssohn-Bartholdy solo per citarne alcuni.  Tutte gemme del nostro patrimonio che hanno trovato posto in questi anni all’interno dei cartelloni sancarliani e i cui personaggi, magici e fantastici, animeranno il MeMus in un percorso scandito da costumi, figurini, bozzetti e oggetti di scena.  Un’esposizione davvero magica, tra favola e fiaba, che scorre parallelamente alla magia del Teatro, a quel potere affabulatore che ha sempre ispirato l'uomo, non solo nella letteratura ma, come in questo caso, nella musica.  Il MeMus dunque apre le proprie porte non solo ai bambini, ma a un pubblico senza età, portandolo per mano attraverso l'esposizione solo di alcune delle sue meraviglie. Un viaggio che attraverso gli oggetti descrive la storia della musica di tutti i tempi che da sempre ha trovato nel mondo fiabesco, dalla fiaba popolare alle fiabe d’autore più note della cultura universale, una fonte inesauribile di spunti per tragitti musicali capaci di spalancare sipari magici.  Nell’esposizione ampio spazio è dedicato anche alla sezione “contemporanea” con gli spettacoli messi in scena in prima assoluta negli ultimi anni dalla Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo su musiche di Gaetano Panariello come Peter Pan, La favola di Biancaneve, Pinocchio, Il Guarracino.

 

Contenuti speciali Mostra Fiabe al Memus

 

 

ORARI DI VISITA

 

MeMUS (ingresso da Palazzo Reale)

 

Da sabato 4 gennaio 2020

 

Dal Lunedì al Sabato (escluso Mercoledì): ore 9.30 – 13.00 / ore 14.00 – 18.00 (Ultimo ingresso alle 17)

Domenica: 9.30 -15.00 (Ultimo ingresso alle 14)

 

CHIUSO IL MERCOLEDI'

 

***

 

Fiabe al Museo

I progetti speciali per i più piccoli

 

Speciale Famiglie: per vivere la magia delle fiabe al MEMUS, il Teatro di San Carlo offre l’opportunità a tutte le famiglie, che desiderano partecipare alla mostra, di presentare alla biglietteria del San Carlo un coupon attraverso il quale si potrà acquistare un biglietto d’ingresso al prezzo speciale di 5 euro a persona. I coupon verranno distribuiti dai Morks, simpatici trampolieri in costume, per le strade della città nei giorni che anticipano l’inaugurazione della mostra Fiabe al Museo.

 

Laboratori e progetti speciali

Scuole al Memus: la mostra, parte integrante dei progetti Educational del Teatro di San Carlo, è, inoltre, aperta a tutte le scuole della Campania che desiderano partecipare alle attività del Museo. Info e dettagli su www.teatrosancarlo.it/educational

Memus in fabula: il Museo del Teatro di San Carlo diventerà un palcoscenico immaginario calcato da giovani attori che reciteranno brani di favole rivolte ai bambini di tutte le età;

MeMusica: Fiabe al Museo oltre ad essere un percorso espositivo, rappresenta un’occasione per i più piccoli di lasciarsi coinvolgere da itinerari di ascolto attraverso installazioni sonore che avranno come oggetto le colonne sonore degli spettacoli della Stagione Educational rappresentati sul palcoscenico del Teatro di San Carlo;

Memus per il Sociale: grazie al mecenatismo culturale rappresentato dell’Art Bonus, nel corso dell’allestimento verranno organizzate visite speciali rivolte ai bambini provenienti da quartieri difficili e a rischio della città di Napoli;

Happy Birthday al Memus: nasce il progetto “Festeggia il tuo compleanno al Museo” un’apertura speciale delle porte del Memus dedicata agli eventi privati;

Memus Lab: durante il periodo di allestimento di Fiabe al Museo verranno organizzati laboratori teatrali e di ascolto rivolti ai più piccoli.

Pa-pa-geno Lab: aperte le iscrizioni al laboratorio dedicato ai più piccoli per vivere “da vicino” la magia dell’opera. Le attività in programma prevedranno un laboratorio musicale e teatrale per avvicinare i partecipanti a questi linguaggi espressivi dell’arte.

 

Per info e dettagli
Ufficio Visita Guidate
+390817972412
visiteguidate@teatrosancarlo.it

 

prezzi

 

 

 

Intero

 

Ridotto

Posto unico

6

5

 

 I biglietti ridotti si acquistano esclusivamente presso la Biglietteria.

MODALITA’  D’ACQUISTO

ONLINE

Sul sito www.teatrosancarlo.it oppure www.vivaticket.it.

Pagamento solo con carta di credito. Online sono disponibili esclusivamente i biglietti  a prezzo intero, ad eccezione delle promozioni attive sul web. Per gli acquisti online è applicata una commissione del 2% per i costi di servizio.

 

AL TELEFONO

Call center Vivaticket al numero 892.234 (Lunedì – Venerdì 8:30-19, Sabato 8:30-14, Domenica e Festivi chiuso). Costo della chiamata da rete fissa: 1,0329 €/min. / Costo da rete mobile: 1,55 €/min. con scatto alla risposta di 12,91 centesimi. - Tutti i costi evidenziati sono espressi al netto I.V.A.
Pagamento solo con carta di credito.
Il servizio è riservato ai maggiorenni. 
Per gli acquisti al telefono è applicata una commissione del 2% per i costi di servizio.

 

BIGLIETTERIA DEL TEATRO SAN CARLO
Via San Carlo 98/f, 80132 Napoli.
da Lunedì a Sabato dalle 10.00 alle 21.00. Domenica e Festivi dalle 10 alle 18. Nelle serate di spettacolo, la prevendita dei biglietti per altri eventi è possibile presso uno sportello dedicato. 
Telefono: +39 081 7972331/421 -  Fax: +39 081400902 -  E-mail: biglietteria@teatrosancarlo.it

 

ALTRE BIGLIETTERIE

Biglietterie del circuito Vivaticket (per info, www.vivaticket.it)

A Napoli (Box Office, Concerteria, Il Botteghino, PROMOS) nei normali orari di apertura. 

ATTENZIONE: Si invita lo Spettatore a non acquistare biglietti fuori dai circuiti di vendita autorizzati per evitare l’elevato rischio di incorrere in prezzi maggiorati, biglietti falsi e non validi, oltre che per evitare di alimentare il mercato di biglietti parallelo a quello autorizzato, fortemente attivo su internet. Lo Spettatore deve sapere che il Teatro di San Carlo non applica commissioni, diritti di agenzia o comunque costi aggiuntivi sul prezzo del biglietto (fatti salvi eventuali diritti di prevendita che sono indicati sul biglietto stesso o costi di servizio indicati attraverso i materiali informativi ufficiali). La Fondazione ribadisce la propria totale estraneità dai siti di “secondary ticketing” e declina ogni responsabilità in caso di acquisto di tagliandi fuori dai circuiti di vendita ufficiali.

 

 

GRUPPI, SCUOLE E VISITE GUIDATE

 

GRUPPI (almeno 10 persone)

Ufficio Promozione Pubblico

Da Lunedì a Venerdì, dalle 10 alle 18 . Sabato dalle 10 alle 14. Festività chiuso.

Telefono: +39 0817972468; Fax:  +390817972453. E-mail: promozionepubblico@teatrosancarlo.it

SCUOLE (Stagione Educational)

Ufficio Educational

Da Lunedì a Venerdì, dalle 10 alle 18. Sabato dalle 10 alle 14. Festività chiuso 
Telefono: +39 0817972310; Fax:  +390817972453. E-mail: E-mail: scuole@teatrosancarlo.it

 

VISITE GUIDATE

Tutti i giorni  dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30 (in Italiano, Francese e Inglese. Altre lingue su richiesta). Servizio prenotazioni attivo da Lunedì a Sabato, dalle 10 alle 17.30. 
Telefono: +39 0817972412;  E-mail: visiteguidate@teatrosancarlo.it